Si tengono per mano, insieme scendono la scalinata che da Ragusa accompagna a ibla

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

condividi l’articolo prima di tutti

IL CIBO E L’ARTE TORNANO PROTAGONISTI DI “SCALE DEL GUSTO”. DAL 18 AL 20 OTTOBRE, LA QUINTA EDIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE CHE CELEBRA IL TERRITORIO, LE SUE RICCHEZZE ENOGASTRONOMICHE E ARTISTICHE.

RAGUSA – Il gusto e l’arte tornano ad abbracciarsi insieme, sul palcoscenico naturale di incredibile bellezza qual è la scalinata che da Ragusa porta a Ragusa Ibla. Dal 18 al 20 ottobre 2019 “Scale del Gusto” stuzzicherà l’animo per una celebrazione dei sensi. Emozionerà, conquisterà, coinvolgerà in una passeggiata onirica che, scalino dopo scalino, condurrà alla riscoperta di un territorio unico per bellezza, fascino e ricchezza enogastronomica.

Un tributo alla terra madre per un’esaltazione sensoriale di piacere che inneggia al cibo e al patrimonio artistico d’incommensurabile valore che Ragusa Ibla offre. Sarà una quinta edizione intensa, con un ricco programma di appuntamenti predisposto come sempre dall’associazione di promozione turistica Sud Tourism, con il sostegno del Comune di Ragusa e partnership private.

“Prodotti e produttori”, con gli assaggi delle eccellenze agroalimentari del territorio, accanto alle “cene con vista” che trasformano i luoghi suggestivi tra il capoluogo ragusano e il suo quartiere barocco in speciali teatri del gusto dove verranno servite pietanze prelibate elaborate da chef rinomati. Cucina e libri al centro degli incontri dedicati al “gusto della letteratura”, mentre i monumenti più belli, molti dei quali patrimonio Unesco dell’Umanità, si apriranno per i “tour le scale dei tesori” in collaborazione con “Le vie dei tesori”.

In programma anche le “esperienze del gusto”, ovvero masterclass, incontri, laboratori e approfondimenti tra gli appuntamenti di punta delle passate edizioni, che tornano a incuriosire e interessare addetti ai lavori e non. Ci saranno anche le strade del vino per un percorso tra le cantine del territorio insieme ai sommelier.

E tra le novità c’è il “villaggio del gusto” per una lode totalizzante degli ingredienti e delle materie prime della cultura enogastronomica locale in ogni sua declinazione, guardando allo street food più tipico.

Ma “Scale del Gusto” segna il coinvolgimento di tutta la comunità non solo in termini di prodotti, ma anche di ristoratori che per i giorni della manifestazione proporranno un menù dedicato per offrire un percorso fisico, oltre che gustativo, lungo “le vie dei sensi”. E per chi volesse addentrarsi alla scoperta delle aziende di eccellenza del nostro territorio, la quinta edizione offre la novità, su prenotazione, delle visite guidate all’interno delle aziende ospiti della manifestazione. Un festival del gusto che si fa esperienza dei sensi, da vivere dal 18 al 20 ottobre: un omaggio alla terra, ai suoi frutti diletti, figli di una tradizione che diventa sinonimo di modernità. “Scale del Gusto è un modello di rigenerazione del patrimonio urbano – spiega Giovanni Gurrieri, direttore dell’associazione Sud Tourism – E’ il sogno che diventa realtà, almeno in questi giorni, ovvero la possibilità di vivere questi luoghi quotidianamente con chiese aperte, palazzi accessibili, vicoli adeguatamente sistemati e proni a raccontarsi al visitatore. Insomma una manifestazione che dice anche oltre i giorni in cui si svolge, per essere da ulteriore stimolo che sottoponiamo all’attenzione dell’intera collettività”. La manifestazione ha il sostegno del Comune di Ragusa: “Troviamo l’evento di grande impatto evocativo ma anche utile a tutta la città perché valorizza tutto il comparto enogastronomico ibleo, forza trainante del nostro territorio – spiega l’assessore Ciccio Barone – Insieme al sindaco Peppe Cassì e al resto dei colleghi assessori stiamo lavorando su vari progetti affinché si possa offrire una concreta mano d’aiuto ai comparti produttivi. Scale del Gusto è una straordinaria vetrina che permette anche di riappropriarci di parte di un quartiere su cui lavoreremo ancor di più per il suo recupero funzionale”. Per info www.scaledelgusto.it e i canali social.